SEZIONE NEWS

Il concerto di Nick Luciani e Giuseppe Salsetta ad Acquavena

luciani

Clicca sulla foto per guardare il servizio sul concerto

Si è svolto ad Acquavena il concerto di due grandi artisti, Nick Luciani, ex voce d’angelo de I Cugini di Campagna dal 1994 al 2014, e Giuseppe Salsetta, dal famoso talent show di Maria De Filippi Amici, secondo appuntamento della manifestazione “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”.
I due musicisti si sono divisi il palco per uno spettacolo davvero coinvolgente, ad aprire la serata è stato Nick Luciani, cantante e polistrumentista italiano, che dal 2014 ha intrapreso la carriera da solista, Luciani ha entusiasmato il pubblico con suoi nuovi pezzi, alcuni noti brani del gruppo di cui era la voce e un omaggio a Pino Mango il famoso cantautore, musicista e scrittore originario di Lagonegro, scomparso nel dicembre del 2014, interpretando la canzone Come Monna Lisa, scritta dallo stesso Mango e da Mogol. A seguire lo spettacolo di Giuseppe Salsetta, che oltre ad aver cantato egregiamente brani tratti dal suo album d’esordio “Quello che Vorrei” contenete pezzi scritti in collaborazioni con grandi autori, tra i quali Nicco Verrienti e prodotto da Francesco Musacco, si è cimentato in un vasto repertorio di canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana. Durante lo spettacolo ha anche mostrato abilità di intrattenitore, interagendo con i suoi fan, ai quali ha raccontato episodi divertenti della sua esperienza ad Amici, ed ha coinvolto il pubblico con riprese dal palco durante la sua esibizione.

Prossimi appuntamenti con “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”: Il 21 ottobre a Ispani la musica cilentana incontra il Jazz, con l’esibizione del gruppo di musica popolare cilentana Zira. Il 28 ottobre ad Acquavena i Kiepò allieteranno la serata con uno spettacolo unico che fonde cultura e tradizione musicale della nostra terra. Il 29 ottobre a Capitello l’appuntamento è con Cilento con gusto e sempre a Capitello il 4 Novembre la Notte della Taranta con i Rotumbè in concerto. L’ultimo appuntamento è con l’atteso concerto di Mario Venuti, il noto cantautore e chitarrista catanese si esibirà in piazza Europa a Roccagloriosa il 5 novembre. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21

Il progetto è finanziato dalla Regione Campania a valere sulle risorse del PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC) 2014-2020 LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA” AZIONE 3 – “INIZIATIVE PROMOZIONALI SUL TERRITORIO REGIONALE”


“Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival” secondo appuntamento con Nick Luciani e Giuseppe Salsetta

 

luciani salsetta

Il secondo appuntamento con la manifestazione “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”, il è con due grandi artisti, Nick Luciani, ex voce de I Cugini di Campagna, e Giuseppe Salsetta da Amici, il famoso talent show di Maria De Filippi, che si esibiranno sabato 14 ottobre ad Acquavena in piazza Potentissima a partire dalle ore 21.

Il primo a salire sul palco sarà Nick Luciani, cantante polistrumentista italiano e voce de I Cugini di Campagna dal 1994 al 2014. Dopo aver lasciato la famosa band, ha deciso di intraprendere la carriera da solista, nel suo concerto potremo ascoltare i suoi nuovi pezzi, oltre ai grandi successi del gruppo. La sua esibizione sarà seguita da quella di Giuseppe Salsetta, da Amici di Maria De Filippi, nell’ottobre 2007 entra a far parte della scuola più ambita d’Italia, raggiungendo la fase finale del programma televisivo. Dopo aver provato la scalata al Festival di Sanremo per mezzo del concorso Sanremo web (6°classificato), il 14 Giugno 2010 pubblica l'album di esordio "Quello che Vorrei" con brani scritti in collaborazioni con grandi autori, tra i quali Nicco Verrienti, con produzione artistica affidata a Francesco Musacco.

Il programma artistico, “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”, attraverso la musicalità e la suggestione della parola, vuole valorizzare le risorse esistenti ad accrescere il grado di conoscenza e di consapevolezza della grande tradizione Campana, a fare da cornice i suggestivi borghi di Roccagloriosa, Acquavena e Ispani. Questa iniziativa ha l'obiettivo di dar voce alla storia e le tradizioni attraverso i suoni e sensibilizzare il pubblico, ma soprattutto i giovani, verso la storia del territorio in tutte le sue sfaccettature.

 

 Il progetto è finanziato dalla Regione Campania a valere sulle risorse del PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC) 2014-2020 LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA” AZIONE 3 - “INIZIATIVE PROMOZIONALI SUL TERRITORIO REGIONALE

 


 

Il concerto dei Nuovi Angeli ad Acquavena

 

Una fredda serata autunnale ma riscaldata dalle canzoni e dal calore dall’esibizione de I Nuovi Angeli, per quello che è stato lo spettacolo di apertura della manifestazione “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”.

Un revival senza tempo, un concerto suggestivo contenente i più grandi successi del complesso, Donna Felicità, Singapore, Ragazzina, solo per citare alcune canzoni dei Nuovi Angeli, ma anche brani di altri cantanti che hanno fatto la storia della musica italiana e non solo.  Uno spettacolo entusiasmante anche dal punto di vista dell’intrattenimento, durante gli intermezzi infatti, i Nuovi Angeli hanno ripercorso la loro storia, oltre 50 anni di musica, un lungo cammino di vita che li ha resi quelli che sono oggi. Partendo dalla costituzione del complesso risalente al 1963, con la storica formazione composta da Alberto Pasetti, Renato Sabbioni e Franco Verde, fino ad arrivare alla formazione odierna, i due volti storici: al basso, Renato Sabbioni, che della band fu uno dei “padri fondatori” e che vi suonò fino al 1978; alla batteria, Valerio Liboni, che raccolse il testimone dallo stesso Sabbioni proprio nel '78, continuando da allora a portare avanti lo spirito e l'anima del gruppo. Al loro fianco tre volti nuovi per il progetto Nuovi Angeli, ma non certo per la scena musicale italiana: alle tastiere, Silvano Borgatta, Lele Tornatore alla batteria e percussioni, Fabrizio Veglia alle chitarre e con la partecipazione di Jessica Casula, vincitrice del Sanremo NewTalent 2017.

Prossimi appuntamenti in programma: sabato 14 ottobre, sempre ad Acquavena, con Nick Luciano, ex voce dei Cugini di Campagna, e Giuseppe Salsetta da Amici, il famoso talent show di Maria De Filippi. Il 21 ottobre a Ispani, la musica cilentana incontra il Jazz, un momento di musica di altissimo livello. Il 28 ottobre ad Acquavena i Kiepò allieteranno la serata con la musica popolare cilentana, uno spettacolo unico che unisce cultura e tradizione musicale della nostra terra. Mentre il 29 ottobre a Capitello l’appuntamento è con Cilento con gusto e sempre a Capitello il 4 Novembre la Notte della Taranta in concerto. L’ultimo appuntamento di “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”, è con Mario Venuti, il noto cantautore e chitarrista catanese terrà il suo concerto in piazza Europa a Roccagloriosa il 5 novembre. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21

 

Il progetto è finanziato dalla Regione Campania a valere sulle risorse del PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC) 2014-2020 LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA” AZIONE 3 - “INIZIATIVE PROMOZIONALI SUL TERRITORIO REGIONALE

 

nuovi angeli

Clicca sulla foto per guardare il servizio sul concerto

 



“Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”

 Nuovi angeli

 

Il primo appuntamento della manifestazione è con I Nuovi Angeli, gruppo musicale italiano di genere beat famoso negli anni settanta, che si esibiranno sabato 7 ottobre ad Acquavena in piazza Potentissima a partire dalle ore 21.

Il complesso viene fondato nel 1963 da Alberto Pasetti, Renato Sabbioni e Franco Verde, i Nuovi Angeli hanno subito negli anni diversi cambi di formazione e tornano oggi, dopo varie vicissitudini in una veste nuova, avvalendosi dell'apporto di grandi artisti della musica italiana. Due volti storici: al basso, Renato Sabbioni, che della band fu uno dei “padri fondatori” e che vi suonò fino al 1978; alla batteria, Valerio Liboni, già leader della Strana Società, nota al grande pubblico soprattutto per il successo del brano Popcorn, datato 1972, e che raccolse il testimone dallo stesso Sabbioni proprio nel '78, continuando da allora a portare avanti lo spirito e l'anima del gruppo. Al loro fianco tre volti nuovi per il progetto Nuovi Angeli, ma non certo per la scena musicale italiana: alle tastiere, Silvano Borgatta, pianista ed arrangiatore che può vantare collaborazioni un po' in tutti gli ambiti della musica, con grandi artisti italiani ed internazionali, da Alberto Fortis a Mike Patton, da Teresa de Sio a Steve Grossman, da Mal a Mike Bloomfield, oltre a partecipazioni a grandissimi eventi, come la cerimonia di apertura dei Mondiali di scherma di Torino nel 2006. Infine, last but not the least, Lele Tornatore alla batteria e percussioni. Fabrizio Veglia alle chitarre. I Nuovi Angeli sono tornati e potremo ascoltare i loro grandi successi, sabato 7 ottobre ad Acquavena, quelli che li hanno plasmati, negli anni '60, che li ha visti crescere e toccare le vette più alte del successo, ma anche nuova musica, alla ricerca di nuove idee e di nuovi traguardi.

Il programma artistico, “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”,attraverso la musicalità e la suggestione della parola, vuole valorizzare le risorse esistenti ad accrescere il grado di conoscenza e di consapevolezza della grande tradizione Campana, a fare da cornice i suggestivi borghi di Roccagloriosa, Acquavena e Ispani. Questa iniziativa ha l'obiettivo di dar voce alla storia e le tradizioni attraverso i suoni e sensibilizzare il pubblico, ma soprattutto i giovani, verso la storia del territorio in tutte le sue sfaccettature.

 

 

Il progetto è finanziato dalla Regione Campania a valere sulle risorse del PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC) 2014-2020 LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA” AZIONE 3 - “INIZIATIVE PROMOZIONALI SUL TERRITORIO REGIONALE

 

Il secondo appuntamento in programma è per sabato 14 ottobre, sempre ad Acquavena, con Nick Luciano, ex voce dei Cugini di Campagna, e Giuseppe Salsetta da Amici, il famoso talent show di Maria De Filippi. 

 

 intervista al sindaco Clicca sulla foto per guardare l'intervista al Sindaco di Roccagloriosa Nicola Marotta.

 


 Al via la manifestazione “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”

 

 

Sta per prendere il via la manifestazione “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”, che nel periodo autunnale, ci accompagnerà per tutto il mese di ottobre e l’inizio di novembre. Il progetto è finanziato dalla Regione Campania a valere sulle risorse del PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC) 2014-2020 LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA” AZIONE 3 - “INIZIATIVE PROMOZIONALI SUL TERRITORIO REGIONALE

 

Sette appuntamenti che si svolgeranno tra i Comuni di Roccagloriosa, Comune capofila, la frazione Acquavena e Ispani:

·                   Acquavena I Nuovi Angeli

·                   Acquavena Nick Luciano e Giuseppe Salsetta

·                   Ispani   la musica cilentana incontra il Jazz

·                   Acquavena Kiepò

·                   Capitello Cilento con gusto

·                   Capitello Notte della Taranta

·                   Roccagloriosa Mario Venuti

 

La manifestazione in sé e ideata per far scoprire i meravigliosi luoghi della nostra regione, in particolare il territorio del basso Cilento, all'interno del Golfo di Policastro, con la sua storia millenaria la sua bellezza naturalistica e culturale, un'area magari decentrata rispetto ai grandi attrattori culturali e turistici, Ma che presenta bellezze sia naturalistiche che storico-culturali di indubbio valore. Con il tema portante della programmazione il progetto tenterà di raccontare una campagna diversa, muovendosi su differenti piani di livello specifico, questa iniziativa ha l'obiettivo di dar voce alla storia e le tradizioni attraverso i suoni e sensibilizzare il pubblico, ma soprattutto i giovani, verso la storia del territorio in tutte le sue sfaccettature. Il programma artistico, attraverso la musicalità e la suggestione della parola, vuole valorizzare le risorse esistenti ad accrescere il grado di conoscenza e di consapevolezza della grande tradizione Campana, a fare da cornice i suggestivi borghi di Roccagloriosa, Acquavena e Ispani.

 

Ad aprire la manifestazione I Nuovi Angeli, gruppo musicale italiano di genere beat famoso negli anni settanta, si esibiranno sabato 7 ottobre ad Acquavena in Piazza Potentissima. Il secondo appuntamento in programma è per sabato 14 ottobre, sempre ad Acquavena, con Nick Luciano, ex voce dei Cugini di Campagna, e Giuseppe Salsetta da Amici, il famoso talent show di Maria De Filippi. Il 21 ottobre a Ispani, la musica cilentana incontra il Jazz, un momento di musica di altissimo livello. Il 28 ottobre ad Acquavena i Kiepò allieteranno la serata con la musica popolare cilentana, uno spettacolo unico che unisce cultura e tradizione musicale della nostra terra. Mentre il 29 ottobre a Capitello l’appuntamento è con Cilento con gusto e sempre a Capitello il 4 Novembre la Notte della Taranta in concerto. L’ultimo appuntamento di “Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle Arti incontra Ispani Jazz Festival”, è con Mario Venuti, il noto cantautore e chitarrista catanese terrà il suo concerto in piazza Europa a Roccagloriosa il 5 novembre. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21



 

 

Conclusa l'ottava edizione de "La Rocca Delle Arti"

 

 

Per tre giorni, 24, 25 e 26 agosto, è andata in scena “La Rocca Delle Arti”, la manifestazione che si svolge a Roccagloriosa e che vuole mettere in luce le eccellenze che compongono e arricchiscono il territorio, nel campo dell’arte, dei mestieri e delle tradizioni, per incentivare l’artigianato come forma di sviluppo e risorsa del luogo.

rda 2017


L’ottava edizione ha visto la partecipazione di numerosi visitatori che hanno affollato i vicoli del suggestivo centro storico, per ammirare le creazioni di artisti e artigiani che hanno esposto i lavori in legno, pietra, e molte altre forme di artigianato cilentano, come i ricami,
 le creazioni all’uncinetto e ancora gioielli, borse, e prelibatezze tipiche del posto, mieli del Cilento, fichi, oli e formaggi. Immancabili gli stand alimentari che hanno registrato il tutto esaurito

 

 

rda2017

 

 

 

e le stradine tematiche, decorate in questa edizione con elementi delle 4 stagioni, primavera, estate, autunno, inverno.

 

 

rda 2017

 

 

Tra le novità di quest’anno l’associazione “Saremo Alberi. Libroteca” che ha coinvolto gli ospiti con molte attività, ma anche tante riconferme con la cottura di ceramica RAKU, di Gennaro Ricco e Mauro Donegà, la mostra Iconografica e Filiconica di Andrea Perilli, che per l’ottava edizione ha proposto, attraverso le immagine sacra, le storie mariane e, dopo il successo dello scorso anno, anche la Compagnia Teatrale Scenica Frammenti, che ha regalato ai presenti qualche ore di divertimento con “La lacrimosa storia di Romeo e Giulietta”. Gli artisti di strada poi hanno intrattenuto grandi e piccini con giochi, spettacoli e magie. Ed ancora il laboratorio di ceramica con Domenico Pepe e Saggi di Pittura su Affreschi del ‘600, curato da Francesco Bortone e Daniela Gazineo e gli appuntamenti con i prodotti del territorio: Alla scoperta dei Mieli del Cilento a cura di Francescantonio Cavalieri e l’Associazione Apicoltori Provincia di Salerno e gli Oli di Nicolangelo Marsicani con la partecipazione di Maria Manuela Russo, Rosalba Trama e Pietro Materazzo.

 

rda2017

 

 

Aperti per l’occasione i musei due archeologici, “Antonella Fiammenghi” in via Borgo Sant’Antonio e l’Antiquarium in Piazza del Popolo ed anche la Cappella di Sant’Angelo, risalente al 1500, che contiene affreschi cristologici. La manifestazione è organizzata dalla Pro-Loco, con il patrocinio del Comune di Roccagloriosa, le serate sono state allietate da musica popolare itinerante.

 

 

rda

 

 

 (Foto di Antonella Cavalieri)

 




“La Rocca delle Arti” ritorna il 24, 25 e 26 agosto Artigianato, mestieri, tradizioni in mostra sotto le stelle"

 

Arte, artigianato, mestieri, tradizioni, gastronomia, artisti di strada e musica popolare, in scena nella vetrina delle eccellenze territoriali che è “La Rocca delle Arti”. La mostra a cielo aperto tra i caratteristici vicoletti del centro storico, quest’anno giunge all’ottava edizione e ritorna il 24, 25 e 26 agosto.

 La manifestazione è organizzata dalla Pro-Loco, con il patrocinio del Comune di Roccagloriosa, lo scopo è di creare una “festa didattica” volta ad incentivare l’artigianato come forma di sviluppo del territorio, dal manufatto alla gastronomia.

Memorie di un tempo passato si rinnovano e si fondono con il presente, Artisti e Artigiani daranno vita ad un connubio perfetto che ha alla base una sola grande attività umana, l’Arte.

Ritorna anche per l’edizione 2017 il laboratorio delle Arti, a partire dalle 18:30, un angolo dedicato alla creatività, con la cottura di ceramica RAKU, di Gennaro Ricco e Mauro Donegà, la mostra Iconografica e Filiconica di Andrea Perilli e, dopo il successo dello scorso anno, anche la Compagnia Teatrale Scenica Frammenti, che regalerà ai presenti qualche ora di divertimento con “La lacrimosa storia di Romeo e Giulietta”. Ed ancora il laboratorio di ceramica con Domenico Pepe e Saggi di Pittura su Affreschi del ‘600, che si terrà nella Cappella di San Giuseppe, curato da Francesco Bortone e Daniela Gazineo.

Immancabili gli appuntamenti con i prodotti del territorio: Alla scoperta dei Mieli del Cilento a cura di Francescantonio Cavalieri e l’Associazione Apicoltori Provincia di Salerno e gli Oli di Nicolangelo Marsicani con la partecipazione di Maria Manuela Russo, Rosalba Trama e Pietro Materazzo.

Tra le novità di quest’anno, l’associazione “Saremo Alberi. Libroteca” che coinvolgerà gli ospiti con le attività: “Principi e Principesse”, “Sulla macchina del tempo” e “Tela D’autore”

Tutto questo e tanto altro vi aspetta a Roccagloriosa a partire dalle ore 20.30, per l’occasione prolungheranno gli orari di apertura i due musei archeologici, il Museo “Antonella Fiammenghi” in via Borgo Sant’Antonio e l’Antiquarium in Piazza del Popolo. Inoltre, per agevolare gli ospiti, sarà attivo il servizio navetta, che quest’anno avrà due punti partenza, oltre a quello consueto, nel piazzale antistante la Cappella di San Cataldo, anche in località Laura, area parcheggio campo sportivo.

Il tutto sarà allietato da musica itinerante, canti e balli popolari.

 

Per informazioni è possibile contattare il numero 349 220 15 33

 

 

manifesto

 

 

 


 

 

“La Rocca delle Arti”  grande successo per la sesta edizione

 

Festa bagnata festa fortunata, è proprio il caso di dirlo per la manifestazione “La Rocca delle Arti”. Nonostante la pioggia che ha aperto la prima serata e il tempo incerto della seconda, la manifestazione ha riscosso un enorme successo, con un complessivo di circa 5000 visitatori registrati nelle due sere.  Più di venti gli artigiani che hanno partecipato alla sesta edizione. Maestri del legno, della pietra, del ferro, saponificatori, ideatori di gioielli ed esposizioni di lavori fatti all’uncinetto o ricamati. Alcuni si sono esibiti con dimostrazioni pratiche del proprio lavoro. Numerose le mostre di quadri e di foto. Del tutto originale la rassegna d’immagini sacre che si è svolta nella chiesa del Rosario ubicata nei vicoli adiacenti a Piazza del Popolo.  

La rocca delle arti

Immancabili gli stand alimentari che hanno registrato il tutto esaurito e le stradine tematiche, decorate con lanterne colorate, origami, lampade ricavate da bottiglie di plastica riciclata e il vicolo allestito con i detti di Roccagloriosa.

La mostra sotto le stelle si è svolta nelle piazze e all'interno delle stradine del centro storico, per quella che vuole essere una vetrina delle eccellenze territoriali nel campo dell’arte, dei mestieri e delle tradizioni.

La rocca delle arti

 

Lo scopo è di creare una “festa didattica” volta ad incentivare l’artigianato come forma di sviluppo del territorio, dal manufatto alla gastronomia. Memorie di un tempo passato si rinnovano e si fondono con il presente. Artisti e Artigiani hanno dato  vita ad un connubio perfetto che ha alla base una sola grande attività umana, l’Arte. Per l’occasione sono rimasti aperti i due musei archeologici di Roccagloriosa, il Museo “Antonella Fiammenghi” in via Borgo Sant'Antonio, che ha prolungato l’apertura fino alle 22:00, e l'Antiquarium in Piazza del Popolo, aperto per tutta la durata della manifestazione. Inoltre è stata messa in scena la rappresentazione del rito matrimoniale Lucano, che ha voluto evidenziare gli usi e i costumi dei popoli che un tempo hanno abitato questo luogo, valorizzare e dare la giusta importanza ai reperti contenuti nei musei.

Matrimonio lucano

A cura di TEATR-ARIA 84060 arti visive, all’interno della manifestazione, ha preso vita La Rocca dei Poeti, una rassegna di poesie di autori locali allietata il ventidue agosto dal concerto dei Sineterra, un gruppo che ha proposto contaminazioni musicali di ritmi antichi e moderni, melodie sensuali ed avvolgenti. Anche l’associazione Effetto Donna, sempre nel Giardino Caruso, ha contribuito ad arricchire la serata con ulteriori letture di poesie proposte dal gruppo. Numerosi gli abitanti del paese che per la riuscita della manifestazione si sono adoperati in vari modi. Immancabile il Laboratorio delle Arti, che è diventato un appuntamento fisso. Un angolo dedicato alla creatività, con la cottura di ceramica RACKU, e il laboratorio di Rosa pensato per i più piccoli.

 

Per loro il ventuno agosto è stato proposto il laboratorio delle spezie, il ventidue quello dei  cicci.

Le due serate sono state allietate dagli spettacoli di artisti di strada, da musica itinerante, canti e balli popolari.

La rocca delle arti

 

 



la rocca delle arti foto 

 “La Rocca delle Arti” VI edizione

Roccagloriosa si veste d’arte. Il 21 e il 22 agosto ritorna il tanto atteso appuntamento con “La Rocca delle Arti”. La manifestazione, giunta quest’anno alla VI edizione, è organizzata dalla Pro-Loco, con il patrocinio del Comune di Roccagloriosa.

 Come di consueto tra i caratteristici vicoletti del centro storico si svolgerà una vera e propria mostra a cielo aperto, per quella che vuole essere una vetrina delle eccellenze territoriali nel campo dell’arte, dei mestieri e delle tradizioni. Lo scopo è di creare una “festa didattica” volta ad incentivare l’artigianato come forma di sviluppo del territorio, dal manufatto alla gastronomia. Memorie di un tempo passato si rinnovano e si fondono con il presente, Artisti e Artigiani daranno vita ad un connubio perfetto che ha alla base una sola grande attività umana, l’Arte. Immancabili gli stand gastronomici, che porteranno in tavola le prelibatezze tipiche del posto, da gustare sotto le stelle mentre va in scena l’arte. Un itinerario tutto da scoprire e da assaggiare quello che Roccagloriosa propone il 21 e il 22 agosto.

Due le novità di quest’anno.  La rappresentazione del rito matrimoniale Lucano, che sarà messo in scena a partire dalle ore 22:00 in Piazza del Popolo, e La Rocca dei Poeti, una rassegna di poesie di autori locali a cura di TEATR-ARIA 84060 arti visive. Inoltre, sempre all’interno della manifestazione La Rocca dei Poeti, il 22 agosto a partire dalle 22:00, sarà possibile assistere al concerto dei Sineterra, un gruppo che propone contaminazioni musicali di ritmi antichi e moderni, melodie sensuali ed avvolgenti.

Si riconferma invece l’appuntamento con i laboratori. Il Laboratorio delle Arti, un angolo dedicato alla creatività, con la cottura di ceramica RACKU, a partire dalle ore 18:30. Per i più piccoli il laboratorio di Rosa, il ventuno agosto alle 22:00 il laboratorio delle spezie, il ventidue agosto, sempre alle 22:00, facciamo i cicci.

Per l’occasione resteranno aperti i due musei archeologici di Roccagloriosa, il Museo “Antonella Fiammenghi” in via Borgo Sant’Antonio, che prolungherà l’apertura fino alle 21:00, e l’Antiquarium in Piazza del Popolo, aperto per tutta la durata della manifestazione.

Il tutto sarà allietato da musica itinerante, canti e balli popolari

Comune di Roccagloriosa

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.162 secondi
Powered by Simplit CMS